Come utilizzare una configurazione personalizzata di php.ini?

Sui nostri piani Cloud Hosting è possibile utilizzare una configurazione personalizzata di php.ini per editare valori di default dei nostri server dedicati, al fine di rendere migliore l'esperienza finale all'utente e ai navigatori dei siti internet ospitati. Ogni utente ha la possibilità di bypassare le impostazioni di default e utilizzare una configurazione personalizzata che rispecchi le sue necessità tecniche.


Da Novembre 2012 su tutti i server utilizziamo PHP configurato in FCGI, in questi server non è più possibile utilizzare la modifica del php.ini, ma va creato un nuovo file nella root con nome ".user.ini": questo file va inserito nella root della directory web (ovvero public_html) e non nella root dell'account.


Alcuni esempi di modifiche possibili tramite .user.ini:

display_errors = on
max_execution_time = 100
upload_max_filesize = 200M
date.timezone = "Europe/Rome"
register_globals = on
short_open_tag = on
magic_quotes_gpc = on
post_max_size = 8M
max_file_uploads = 20M


ATTENZIONE: Le modifiche effettuate al .user.ini non sono immediate, ma c'è una cache di 300 secondi (5 minuti), quindi la modifica può richiedere del tempo prima di essere attiva.


 

Utilizzo di una versione di php.ini personalizzato per il server CloudLinux#1:

Dopo essersi loggati nel cPanel clicchiamo su "Gestione Documenti" spuntano l'opzione "Mostra File Nascosti (file punto)."
Clicchiamo su "Nuovo File" che chiameremo appunto php.ini, verificando che la radice sia /public_html
Verifichiamo che i permessi di tale file siano 644, nel caso fosse necessario modifichiamo questo valore cliccando sul file e in seguito su "Cambia Permessi" e spuntando tutte le caselle per la linea "Leggi" e per la riga "Scrivi" solo l'opzione "Utente", lasciando non spuntate tutte le altre, dovrebbe comparire il valore 644 nella riga "Permessi"

 

Clicchiamo sul file php.ini appena creato e selezioniamo la voce "Modifica"(scegliamo come codifica utf8)

Inseriamo le righe che riteniamo opportuno modificare, ad esempio:

max_execution_time = 100
max_input_time = 100
max_input_nesting_level = 100
memory_limit = 128M
upload_max_filesize = 100M
post_max_size = 100M

Clicchiamo su "Save Changes" in alto a destra ATTENZIONE: alcuni script tipo Wordpress e Drupal potrebbero non caricare correttamente se non inseriamo le seguenti righe nel file php.ini:

extension=pdo.so
extension=pdo_sqlite.so
extension=sqlite.so
extension=pdo_mysql.so

suggeriamo pertanto di inserirle di default in tutti i file per evitare il problema.

 

Ora è necessario modificare il file .htaccess al fine di indicare da dove prendere i file di configurazione php:

A partire sempre dalla cartella root ovvero /public_html clicchiamo sul file .htaccess e su "Modifica" scegliendo sempre codifica utf8 Inseriamo questa riga all'inizio del file: SetEnv PHPRC /home/nomeutente/public_html/php.ini e clicchiamo su "Save Changes" in alto a destra

 

ATTENZIONE: è necessario modificare nomeutente conil vostro nome utente di accesso al cPanel, che è anche il percorso della vostra cartella root. Questo passaggio non è sempre necessario, ma è consigliato.

Cosa aspetti? Passa subito al Cloud Hosting di server365.it!

Hai trovato questa risposta utile?

Leggi
Cos'è CloudLinux e come funziona?

CloudLinux è un sistema operativo utile per prevenire che un singolo cliente(sito web) possa...

E' possibile cambiare piano di Hosting in futuro?

Il cliente può in qualsiasi momento fare un "upgrade" ad un altro piano di Cloud Hosting, nel...

Internal Server Error 500, cosa significa?

Se il vostro sito web mostra una pagina di errore con il seguente contenuto: Internal Server...

Come posso trasferire il mio sito su Server.it?

Molto spesso i clienti richiedono assistenza su come trasferire il loro progetto web sui nostri...

Come posso richiedere la cancellazione del mio servizio?

A partire dal suo pannello di controllo è possibile richiedere la cancellazione del servizio...